x
x
Music First

itunes

Augusto e Dante

AUGUSTO DAOLIO voce solista, Novellara 18.02.1947 - 07.10.1992.
Il suo stato d'animo nomade e trascinatore è sempre stato denominato dal desiderio di sapere, conoscere.
Divorava molti libri e riviste, dipingeva ed allestiva mostre, disegnava le copertine, scriveva testi, amava il cinema, adorava Totò ed i film lunghi 3 ore.
L'altra sua grande passione era l'archeologia, vecchie rovine, castelli ecc... Adorava l'acqua gelida d'estate e l'odore del bosco in autunno. Estroverso e lunatico amava molto l'avventura. Con Beppe Carletti ha fondato nel 1963 i NOMADI.
Di lui rimane tutto, ogni concerto sempre presente sul palco con la sua anima...
"MA CHE FILM LA VITA TUTTA UNA SORPRESA ATTORE SPETTATORE TRA GIOIA E DOLORE TRA IL BUIO ED IL COLORE…".

DANTE PERGREFFI bassista, Fabbrico 31.12.1961 - 14.05.1992.
È entrato nel gruppo dei NOMADI nel 1984, ha portato con se una ventata di infantile ottimismo.
Ha compiuto gli studi al conservatorio poi esperienze con piccoli gruppi locali. Era il più mondano del gruppo, frequentatore di birrerie, discoteche, posti strani, protagonista di scorribande notturne per non si sa dove e perchè.
Era un gran sostenitore della sua libertà. Era buono dolce, un po' esibizionista, ingenuo, ambizioso, inequivocabile trasparente, lo si poteva leggere fino nell'anima.
Amava assumere pose da conquistatore vissuto, ruolo che lui stesso a volte prendeva in giro.
"SEI ARRIVATO AL TUO PORTO, DOLCE CHIARO BUONO SORRIDENTE DANTE, PRINCIPE DESIDERIO ORA OMBRA SENZA ETA'".

Nomadi Incontro

La manifestazione “NOMADINCONTRO – TRIBUTO AD AUGUSTO” ebbe inizio nel 1993. Ideata dai giornalisti Stefano Ronzani e Fausto Pirito, viene organizzata annualmente nel mese di febbraio grazie alla disponibilità di Beppe Carletti, di tutti i Nomadi e con l’approvazione di Rosanna Fantuzzi, compagna di Augusto Daolio, il vocalist scomparso nel 1992. Da allora ai componenti della band parve quanto mai giusto ricordare la figura del loro cantante in modo consono e per di più in quel piccolo borgo, Novellara, in cui l’artista nacque il 18 febbraio 1947.

La manifestazione si svolge in due giornate (sabato e domenica) scandite da numerosi appuntamenti: mostre fotografiche, esposizioni, conferenze e due concerti dei Nomadi: uno il sabato sera, l’altro la domenica pomeriggio.

Il cuore del Nomadincontro è la domenica con l’assegnazione del “Tributo ad Augusto”.  Il Tributo non è un «premio» fine a se stesso, ma il riconoscimento del valore artistico e umano di musicisti italiani che si siano particolarmente messi in luce  attraverso il loro lavoro a favore di cause sociali e di solidarietà. Il premio consiste in una somma di denaro che l’artista vincitore girerà direttamente ad un’Associazione umanitaria a sua scelta. Nelle precedenti edizioni, il «Tributo» è stato attribuito a: Jovanotti (‘93); Gang (‘94); nel ’95 l’emissione del cd «Tributo ad Augusto» (con la partecipazione di Francesco Guccini, Ligabue, Timoria + Gianna Nannini, Teresa De Sio, Alice, Modena City Ramblers, C.S.I., Gang, Elio Revé, Inti Illimani, Enrico Ruggeri, Dennis & The Jets...) ha permesso di raccogliere 120 milioni di lire (netti) divisi in parti uguali fra i bambini palestinesi di un villaggio nei pressi di Hebron (tramite «Salaam Ragazzi dell’Olivo»), i bambini dell’orfanotrofio di San Paolo del Brasile (tramite la «Comunità Nuova» di don Gino Rigoldi,) e i bambini tibetani del monastero di Sera Je (India), tramite l’Istituto «Lama Tzong Khapa» di Pomaia (PI);  Bisca-99Posse (‘96); Agricantus (‘97); Massimo Bubola (‘98); Alberto Fortis (‘99); Daniele Silvestri (2000); Piero Pelù (2001); Nazionale Italiana Cantanti (2002); Pooh (2003); Paolo Belli (2004); Elisa (2005); Francesco Renga (2006); Samuele Bersani (2007); Roberto Vecchioni (2008); Giusy Ferreri (2009); Zucchero “Sugar” Fornaciari (2010); Biagio Antonacci (2011); Franco Battiato (2012); Alice (2013); Nek (2014); Luca Carboni (2015); Fiorella Mannoia (2016).

 

Nel corso degli anni sono stati assegnati premi speciali:

Giorgio Panariello Tributo per lo spettacolo (2007), Julio Gonzales Tributo per lo sport (2007), a Gianluca Grignani il premio “Uno di noi” (2008), a Luciano Ligabue Speciale Tributo ad Augusto (2009), a Neri Marcorè Premio Speciale Amico dei Nomadi (2009), Prof. Umberto Veronesi Premio La Scienza per la Pace (2010), Omar Pedrini (2016). Sono inoltre stati premiati nel corso degli anni con il “Premio Nomade dell’anno”: Andrea Muccioli (2004), Antonio Ricci (2005), Gabriella Simoni (2006), Don Antonio Mazzi (2007), Giovanni Pezzullo (2008), Red Ronnie (2010), Don Gallo (2011), Paolo Belli (2013), Marino Bartoletti (2015), Liliana del Monte (2016). Nel 2014 è stato aggiunto un Tributo, quello dedicato a Dante Pergreffi: Atos Travaglini (2014), Giovanni Tosatto (2015), Daniela Campioli (2016).

 

Per l'edizione 2016 sono state registrate 20.000 presenze.