x
x
Music First

itunes

Augusto e Dante

AUGUSTO DAOLIO voce solista, Novellara 18.02.1947 - 07.10.1992.
Il suo stato d'animo nomade e trascinatore è sempre stato denominato dal desiderio di sapere, conoscere.
Divorava molti libri e riviste, dipingeva ed allestiva mostre, disegnava le copertine, scriveva testi, amava il cinema, adorava Totò ed i film lunghi 3 ore.
L'altra sua grande passione era l'archeologia, vecchie rovine, castelli ecc... Adorava l'acqua gelida d'estate e l'odore del bosco in autunno. Estroverso e lunatico amava molto l'avventura. Con Beppe Carletti ha fondato nel 1963 i NOMADI.
Di lui rimane tutto, ogni concerto sempre presente sul palco con la sua anima...
"MA CHE FILM LA VITA TUTTA UNA SORPRESA ATTORE SPETTATORE TRA GIOIA E DOLORE TRA IL BUIO ED IL COLORE…".

DANTE PERGREFFI bassista, Fabbrico 31.12.1961 - 14.05.1992.
È entrato nel gruppo dei NOMADI nel 1984, ha portato con se una ventata di infantile ottimismo.
Ha compiuto gli studi al conservatorio poi esperienze con piccoli gruppi locali. Era il più mondano del gruppo, frequentatore di birrerie, discoteche, posti strani, protagonista di scorribande notturne per non si sa dove e perchè.
Era un gran sostenitore della sua libertà. Era buono dolce, un po' esibizionista, ingenuo, ambizioso, inequivocabile trasparente, lo si poteva leggere fino nell'anima.
Amava assumere pose da conquistatore vissuto, ruolo che lui stesso a volte prendeva in giro.
"SEI ARRIVATO AL TUO PORTO, DOLCE CHIARO BUONO SORRIDENTE DANTE, PRINCIPE DESIDERIO ORA OMBRA SENZA ETA'".

Primo progetto in Madagascar (2011)

Un proverbio malgascio dice "Ciò che l'occhio ha visto il cuore non dimentica" e la nostra delegazione, rientrata ad ottobre 2010 dal Madagascar, non ha dimenticato ciò che ha visto, quindi, a gennaio 2011 un altro viaggio per incontrare Padre Emeric d'Amyotd'Inville direttore del foyer di Tanjomoha (Vohipeno) per progettare gli aiuti da inviare nell'anno in corso: il missionario ha chiesto di contribuire per il sostentamento della vita quotidiana del padiglione dei disabili fisici.

Nel Centro Tanjomoha risiedono 420 persone: questo dato include utenti alloggiati, nutriti, curati e educati nella struttura. Il Centro è costituito da padiglioni diversificati: per persone diversamente abili, per i bambini denutriti e poveri, per i malati di tubercolosi, per l’ accoglienza per le famiglie povere.
A Tonjomoha i disabili fisici costruiscono scarpe ortopediche per i ragazzi disabili, in un'officina si riparano le vecchie sedie a rotelle, alcuni si occupano della coltivazione della terra e produzione della vaniglia.

Vohipeno è una provincia del Madagascar in cui le condizioni di vita sono particolarmente difficili, dal punto di vista sanitario numerose malattie affliggono la già provata popolazione e, come se non bastasse, anche quest'anno, a fine febbraio il passaggio di un ciclone, Biginiza, ha reso ancor più drammatiche le condizioni di vita e la richiesta di aiuto si fatta più forte.

Il progetto sarà seguito dall'Associazione "Crescerai", in costituzione, nata per curare direttamente i progetti di solidarietà "lanciati" dal palco dei Nomadi.
Al 15 aprile 2011 sono stati compiuti i primi passi:
• Adesione al progetto "Accendiamo un sorriso" promosso dal comune di Umbertide.
• Versamento dei 5.000 euro raccolti ai concerti dei Nomadi da Gennaio in poi.

In otto mesi di attività sono state fatte le seguenti donazioni:
- Versamento a favore di ECAR LAZARISTE FOYER Centro Tanjomoha di Padre Emeric 13/04 di € 5.000
- Versamento a favore di ECAR LAZARISTE FOYER Centro Tanjomoha di Padre Emeric 30/09 di € 10.000

Il nostro supporto continua annualmente!